La lavorazione del legno antico

Un pavimento in legno di recupero conferisce calore, bellezza e prestigio all’ambiente; diventa parte integrante del comfort abitativo e, contemporaneamente, rappresenta un elemento di design in grado di arricchire lo spazio.

Un pavimento in legno antico è unico e irripetibile e la sua posa è il risultato finale in cui si concretizzano tutte le fasi di lavorazione. Infatti, per quanto il legno sia bello e ben trattato, se la posa non viene eseguita a regola d’arte gran parte del lavoro fatto a monte viene vanificato.

La posa è un’operazione che richiede, accanto all’applicazione di regole precise, doti di “creatività” in chi l’effettua, soprattutto nell’accostamento di legni antichi.

Le tecniche più comuni sono:

– posa con chiodatura
– posa flottante
– posa tramite incollaggio.

La più usata per i pavimenti di legno antico è la posa flottante (o galleggiante) che, oltre ad essere pratica e veloce, è anche eco-compatibile, perché non utilizza chiodi o colle. Le tavole di legno vengono incastrate tra loro, con una combinazione maschio-femmina; il legno di recupero  è poi appoggiato su una base di multistrato di betulla (salvo nel caso di legno massiccio).

Esistono poi degli schemi di posa, il più delle volte legati alle dimensioni della stanza, alla sua luminosità e all’uso della stessa.

Il sistema più diffuso è la posa a cassero irregolare (o posa a correre), che prevede di posare le assi parallele tra loro, ma con una sfasatura tra le giunzioni di testa delle singole assi.

Al termine della posa del pavimento si esegue la finitura, che può essere a vernice, ad olio, a cera. La prima è la più utilizzata; la vernice che oggi si consiglia è quella ad acqua, perché è molto resistente (dura 10/15 anni) e  impedisce ai liquidi di penetrare nel legno.

A questo punto il pavimento in legno antico di recupero è  pronto ad esaltare e rendere caldo ed accogliente qualsiasi ambiente.

Al fine di portare le persone interessate alla scoperta del fascino del legno antico di recupero abbiamo creato uno spazio dedicato alle news, suddiviso in due sezioni.

La prima, denominata “Il romanzo del legno” raccoglie informazioni sulla storia e il pregio del legno antico, sulle caratteristiche delle varie tipologie, sulle diverse possibilità di utilizzo; non mancano poi alcune notizie curiose che contribuiscono ad alimentare l’interesse per questo materiale.

La seconda sezione descrive “La lavorazione del legno antico”, ed è rivolta in modo specifico a chi è interessato ad utilizzare nelle costruzioni e/o nell’arredamento il legno di recupero.
Qui presentiamo, passo dopo passo, anche attraverso immagini, le varie fasi, dal recupero del legno da vecchie strutture non più utilizzate ai procedimenti che lo restituiscono alla bellezza di un tempo, per poi giungere alla realizzazione del prodotto finito.

Vi portiamo per mano sulla strada del recupero del legno antico, per capire come da un tronco o da una tavola “vecchia, nera, ammuffita” si ricavino, grazie ai vari step di lavorazione, splendidi pavimenti, rivestimenti, tavoli con intarsi, venature, colori tali da arricchire e rendere caldo e accogliente qualsiasi ambiente.


Il romanzo del legno

  • L’UOMO E IL LEGNO
    Il legno, come la pietra, è uno dei materiali che l’uomo ha trovato in natura fin dall’inizio della sua esistenza e di cui ha subito usufruito […]
  • GALLERIA DI ANTICHI ATTREZZI PER LA LAVORAZIONE DEL LEGNO
    Un tempo il legno veniva lavorato manualmente, con l’impiego di strumenti e di attrezzi, anch’essi fatti a mano, che coadiuvavano l’abilità e l’ingegno del falegname nella […]
  • I SITI DI RECUPERO DEL LEGNO ANTICO
    Il nostro lavoro di recupero del legno antico inizia con la ricerca della costruzione da demolire. E’ una ricerca minuziosa e accurata: si tratta di valutare, […]
  • CURIOSITÀ SUL LEGNO (1° parte)
    Venezia fu costruita sull’acqua come se si trattasse di una palude poco profonda; le zone da edificare vennero perciò solidificate piantando pali di larice o di […]
  • CURIOSITÀ SUL LEGNO (2° parte)
    Il legno è un materiale vivo: un famoso detto afferma che “se non si muove non è legno” (forse per giustificare eventuali difetti dei pavimenti ….!). […]
  • LA MANUTENZIONE E LA PULIZIA DEL LEGNO ANTICO
    Pulire il legno antico e intervenire nel modo giusto risulta molto importante per mantenerlo “vivo” e per evitare di fargli perdere la sua bellezza. La prima […]

La lavorazione del legno antico


13 Agosto 2020

LA POSA DEI PAVIMENTI IN LEGNO ANTICO DI RECUPERO

Un pavimento in legno di recupero conferisce calore, bellezza e prestigio all’ambiente; diventa parte integrante del comfort abitativo e, contemporaneamente, rappresenta un elemento di design in […]
31 Luglio 2020

IL TAGLIO, LA PIALLATURA, LA LEVIGATURA E LA STUCCATURA DEL LEGNO DI RECUPERO

L’operazione del taglio avviene in segheria. Qui le travi di legno antico vengono caricate su un nastro e segate in tavoloni dallo  spessore di circa 6 […]
6 Giugno 2020

LA SABBIATURA DELLE TRAVI IN LEGNO ANTICO

La sabbiatura consiste in un sistema di pulitura che consente di riportare “a nuovo” la superficie del legno antico di recupero, agendo in modo controllato per […]
27 Aprile 2020

LA SCHIODATURA DEL LEGNO DI RECUPERO

L’arte di riportare una tavola di legno antico, recuperata da una vecchia struttura, allo splendore originario passa attraverso molteplici fasi di intervento. Il punto di partenza […]
31 Marzo 2020

IL MAGAZZINO DEL LEGNO ANTICO

Il magazzino dei legni di recupero costituisce, per noi di VintageWood, un punto di partenza estremamente importante per affrontare l’arco di lavorazione del legno antico. Lo […]
19 Marzo 2020

IL PUNTO DI PARTENZA PER IL RIUSO E LA LAVORAZIONE DEL LEGNO ANTICO

Alla base del lavoro di Vintage Wood c’è la filosofia del riuso, che mira a valorizzare un patrimonio già esistente, con proprie storie vissute, facendolo continuare […]