Il romanzo del legno

  • Venezia fu costruita sull’acqua come se si trattasse di una palude poco profonda; le zone da edificare vennero perciò solidificate piantando pali di larice o di rovere, che potevano resistere nel tempo sott’acqua perché non a contatto con l’aria.
  • Le “bricole” sono dei grossi tronchi di larice, rovere o acacia, riuniti in gruppi e posizionati in laguna per indicare i canali navigabili (anche in condizioni di bassa marea). Molte di queste sono state recuperate come legno antico e utilizzate per la realizzazione di tavoli, pavimenti, rivestimenti.
  • Nella costruzione delle imbarcazioni i veneziani usavano il legno di quercia per la carpenteria e la bordatura, il larice per gli interni e l’abete per gli alberi delle vele.
  • Famosa nel vicentino è la “Calà del Sasso”, una via con 4.444 gradini che collega l’Altopiano di Asiago a Valstagna. Lungo questa via il legname veniva “calato” dalla montagna sino al fiume Brenta e da qui trasportato con zattere in provincia e, soprattutto, a Venezia. Tuttora uno dei principali canali di Venezia si chiama “canale delle zattere”.
  • Una delle mete preferite dagli “zatterieri” del Brenta era vicino al Porto Vecchio di Bassano. Tuttora sull’argine c’è una porticina che comunica con la Distilleria Nardini: lì si poteva sia ritemprarsi con un brindisi sia fare acquisti di grappa “di gruppo” per poi rivenderla nelle tappe successive!
  • Le zattere che servivano per trasportare il legname lungo i fiumi erano formate da 15/18 tronchi. Ogni zattera veniva legata alle altre fino a formare dei “treni” (da 3 a 6 elementi) per una lunghezza complessiva di circa 30 metri, treni che affrontavano viaggi della durata di 3-4 giorni.
  • Le fionde usate nel Medioevo per il combattimento e la caccia erano fatte (ma lo sono anche in tempi moderni) di frassino, di corniola, di nocciolo o di ulivo; esiste una tecnica speciale per la loro costruzione, che va dalla selezione del legno (per la forma della forcella) alla curvatura, alla stagionatura, levigatura e rifinitura.
  • La tradizione vuole che l’Arca di Noè fosse costruita in legno di frassino.
  • In campagna ancor oggi si dice che “la vite è maritata con l’olmo”: questo perché il legno d’olmo era usato come sostegno alle viti (oggi è per lo più sostituito da paletti in cemento).
  • L’abete rosso è utilizzato nella costruzione di strumenti musicali per la sua elevata proprietà di amplificazione del suono. Antonio Stradivari, il più famoso costruttore di violini, si riforniva di questo legno in Val di Fiemme.
  • L’olmo è conosciuto, fin dall’antichità, per la proprietà di cicatrizzazione delle ferite (il fatto è citato anche da Plinio il Vecchio).
  • Il rovere contiene il “tannino”, un liquido che conferisce alle botti in rovere un aroma molto apprezzato e che permette al legno di resistere alla fermentazione del mosto durante il processo di trasformazione del vino.

Al fine di portare le persone interessate alla scoperta del fascino del legno antico di recupero abbiamo creato uno spazio dedicato alle news, suddiviso in due sezioni.

La prima, denominata “Il romanzo del legno” raccoglie informazioni sulla storia e il pregio del legno antico, sulle caratteristiche delle varie tipologie, sulle diverse possibilità di utilizzo; non mancano poi alcune notizie curiose che contribuiscono ad alimentare l’interesse per questo materiale.

La seconda sezione descrive “La lavorazione del legno antico”, ed è rivolta in modo specifico a chi è interessato ad utilizzare nelle costruzioni e/o nell’arredamento il legno di recupero.
Qui presentiamo, passo dopo passo, anche attraverso immagini, le varie fasi, dal recupero del legno da vecchie strutture non più utilizzate ai procedimenti che lo restituiscono alla bellezza di un tempo, per poi giungere alla realizzazione del prodotto finito.

Vi portiamo per mano sulla strada del recupero del legno antico, per capire come da un tronco o da una tavola “vecchia, nera, ammuffita” si ricavino, grazie ai vari step di lavorazione, splendidi pavimenti, rivestimenti, tavoli con intarsi, venature, colori tali da arricchire e rendere caldo e accogliente qualsiasi ambiente.


Il romanzo del legno

  • L’UOMO E IL LEGNO
    Il legno, come la pietra, è uno dei materiali che l’uomo ha trovato in natura fin dall’inizio della sua esistenza e di cui ha subito usufruito […]
  • GALLERIA DI ANTICHI ATTREZZI PER LA LAVORAZIONE DEL LEGNO
    Un tempo il legno veniva lavorato manualmente, con l’impiego di strumenti e di attrezzi, anch’essi fatti a mano, che coadiuvavano l’abilità e l’ingegno del falegname nella […]
  • I SITI DI RECUPERO DEL LEGNO ANTICO
    Il nostro lavoro di recupero del legno antico inizia con la ricerca della costruzione da demolire. E’ una ricerca minuziosa e accurata: si tratta di valutare, […]
  • CURIOSITÀ SUL LEGNO (1° parte)
    Venezia fu costruita sull’acqua come se si trattasse di una palude poco profonda; le zone da edificare vennero perciò solidificate piantando pali di larice o di […]

La lavorazione del legno antico

  • IL PUNTO DI PARTENZA PER IL RIUSO E LA LAVORAZIONE DEL LEGNO ANTICO
    Alla base del lavoro di Vintage Wood c’è la filosofia del riuso, che mira a valorizzare un patrimonio già esistente, con proprie storie vissute, facendolo continuare […]
  • IL MAGAZZINO DEL LEGNO ANTICO
    Il magazzino dei legni di recupero costituisce, per noi di VintageWood, un punto di partenza estremamente importante per affrontare l’arco di lavorazione del legno antico. Lo […]
  • LA SCHIODATURA DEL LEGNO DI RECUPERO
    L’arte di riportare una tavola di legno antico, recuperata da una vecchia struttura, allo splendore originario passa attraverso molteplici fasi di intervento. Il punto di partenza […]
  • LA SABBIATURA DELLE TRAVI IN LEGNO ANTICO
    La sabbiatura consiste in un sistema di pulitura che consente di riportare “a nuovo” la superficie del legno antico di recupero, agendo in modo controllato per […]

25 Giugno 2020

CURIOSITÀ SUL LEGNO (1° parte)

Venezia fu costruita sull’acqua come se si trattasse di una palude poco profonda; le zone da edificare vennero perciò solidificate piantando pali di larice o di […]
20 Maggio 2020

I SITI DI RECUPERO DEL LEGNO ANTICO

Il nostro lavoro di recupero del legno antico inizia con la ricerca della costruzione da demolire. E’ una ricerca minuziosa e accurata: si tratta di valutare, […]
16 Aprile 2020

GALLERIA DI ANTICHI ATTREZZI PER LA LAVORAZIONE DEL LEGNO

Un tempo il legno veniva lavorato manualmente, con l’impiego di strumenti e di attrezzi, anch’essi fatti a mano, che coadiuvavano l’abilità e l’ingegno del falegname nella […]
12 Marzo 2020

L’UOMO E IL LEGNO

Il legno, come la pietra, è uno dei materiali che l’uomo ha trovato in natura fin dall’inizio della sua esistenza e di cui ha subito usufruito […]